Vedi tutte le news

News ed eventi

18/07/2017

Online il nuovo giornale di Verona Diabete

28/05/2017
Rendiconto finanziamenti pubblici
28/05/2017
Dai forza alla nostra associazione
28/05/2017
14.000 Passi per combattere il Diabete - IX Edizione

Prevenire il diabete

Generalità


Il diabete non è una malattia contagiosa: vivere con un diabetico non fa venire il diabete. Il diabete non è una malattia ereditaria, nel senso che, tranne che per poche varietà molto rare (es. MODY), non c’è un passaggio inevitabile della malattia da una generazione ad un’altra. Esiste però una predisposizione familiare, soprattutto in caso di diabete tipo 2, per cui chi ha un diabetico fra i parenti di primo grado (genitori, fratelli) ha un rischio di ammalare superiore rispetto a chi non ha parenti con la malattia.

Fattori di rischio di diabete tipo 1


Parenti di primo grado (genitori, fratelli) con diabete tipo 1
Malattie autoimmuni (es. tiroidite, artrite reumatoide, morbo celiaco, vitiligine)
Malattie autoimmuni fra i parenti di primo grado

Fattori di rischio di diabete tipo 2


Parenti di primo grado con diabete tipo 2
Glicemia o HbA1c non ottimale
Pregresso diabete gestazionale
Eccesso di peso corporeo
Sedentarietà
Iperalimentazione
Fumo di sigaretta
Ipertensione
Basso colesterolo HDL
Elevati trigliceridi
Alta uricemia o gotta
Basso peso alla nascita (meno di 2.5 kg)
Elevato peso alla nascita (più di 4 kg)
Donna che ha partorito un figlio di peso superiore a 4 kg
Età avanzata

Probabilità di diabete tipo 2 nei familiari di persone con diabete tipo 2


Un fratello gemello con diabete tipo 2: circa 90%
Un genitore o un fratello con diabete tipo 2: circa 15%
Entrambi i genitori con diabete tipo 2: circa 50%

Calcolatore del rischio di diabete tipo 2


Una stima semi-quantitativa del rischio di diabete tipo 2 può essere fatta valutando la presenza dei vari fattori di rischio ed attribuendo ad ognuno un punteggio. Un calcolatore di rischio da noi sviluppato a partire da uno studio epidemiologico sulla popolazione di Brunico è il seguente:

Se hai o hai avuto un genitore o un fratello o una sorella con il diabete= 3 punti
Se hai o hai avuto entrambi i genitori con il diabete= 6 punti
Se hai più di 65 anni= 4 punti
Se hai un età compresa fra 45 e 65 anni= 2 punti
Se fai poca o nessuna attività fisica= 3 punti
Se sei sovrappeso (= BMI fra 25 e 29.9)= 3 punti
Se sei obeso (= BMI da 30 compreso in su)= 6 punti

Per calcolare il BMI (= indice di massa corporea) si fa così:
prendi il tuo peso in kg e dividilo per la tua altezza in metri. Poi dividi il risultato per la tua altezza.
Ad esempio, se sei alto 1,70 e pesi 70 kg, il BMI è 70:1,7=41,176:1,7=24,22. Questo corrisponde ad un peso normale. Se sei alto 1,70 e pesi 80 Kg, il BMI è 80:1,70=47,058:1,70=27,68. Questo corrisponde a sovrappeso. Se sei alto 1,70 e pesi 90 kg, il BMI è 90:1,7=52,94:1,7=31,14. Questa corrisponde ad obesità.

Se sei una donna e hai partorito un figlio che pesava più di 4 kg= 1 punto
Se hai una glicemia a digiuno fra 110 e 125= 9 punti
Se hai una glicemia a digiuno fra 100 e 110= 3 punti
Se hai i trigliceridi alti (più di 200) oppure il colesterolo HDL (“buono”) basso (meno di 40 se sei maschio, meno di 50 se sei femmina) o prendi medicine per correggerli= 2 punti
Se hai la pressione arteriosa alta o prendi medicine per la pressione= 2 punti
Se hai l’acido urico alto o prendi medicine per abbassarlo= 1 punto

Punteggio oltre 15 = rischio molto alto
Punteggio 10-15 = rischio alto
Punteggio 5-10 = rischio medio
Punteggio 1-5 = rischio basso

La prevenzione del diabete tipo 1


Nonostante siano stati condotte molte ricerche al momento non c’è alcuna dimostrazione che il diabete tipo 1 può essere prevenuto con un particolare stile di vita o con farmaci.

La prevenzione del diabete tipo 2 con l’alimentazione


L’eccesso di peso è uno dei principali fattori di rischio di diabete tipo 2. Gli obesi hanno un rischio di diabete 10 volte più alto delle persone di peso normale. Inoltre, chi mangia molto e predilige cibi ricchi di zuccheri semplici e di grassi animali ha un rischio maggiore, mentre chi consuma cibi ricchi di fibre (cereali integrali, legumi, vegetali) ha un rischio minore. Una dieta ipocalorica in persone con eccesso di peso e glicemia non ottimale ha dimostrato di essere in grado di prevenire il diabete.

La prevenzione del diabete tipo 2 con l’attività fisica


La sedentarietà è un importante fattore di rischio di diabete tipo 2. Chi non svolge attività fisica ha un rischio di diabete maggiore rispetto a chi pratica sport. Chi passa molto tempo davanti alla televisione ha un rischio maggiore di chi fa spesso passeggiate. Studi recenti hanno dimostrato che in persone con eccesso di peso e glicemia non ottimale svolgere programmi strutturati di attività fisica previene il diabete.

Equivalenti energetici fra porzioni di cibo ed attività fisica


Per evitare di ingrassare può essere utile conoscere quanta attività fisica è necessaria per smaltire quello che viene assunto con l’alimentazione.
Di seguito vengono fornite indicazioni di massima sui minuti di cammino, bicicletta o corsa necessari per consumare l’energia equivalente ad alcune porzioni di cibo di uso comune.

1 fetta di dolce farcito= 125 minuti di passeggiata, 80 di cyclette, 34 di corsa
1 pizza margherita= 105 minuti di passeggiata, 66 di cyclette, 27 di corsa
1 piatto di pasta condita= 86 minuti di passeggiata, 55 di cyclette, 23 di corsa
1 porzione di formaggio= 75 minuti di passeggiata, 48 di cyclette, 20 di corsa
1 hamburger piccolo= 67 minuti di passeggiata, 43 di cyclette, 18 di corsa
1 petto di pollo grande= 45 minuti di passeggiata, 28 di cyclette, 12 di corsa
1 gelato= 37 minuti di passeggiata, 24 di cyclette,10 di corsa
3 cioccolatini= 30 minuti di passeggiata, 20 minuti di cyclette, 8 minuti di corsa
1 bistecca ai ferri media= 32 minuti di passeggiata, 20 di cyclette, 9 di corsa
3 fette di prosciutto magro= 32 minuti di passeggiata, 20 di cyclette, 9 di corsa
1 panino non imbottito= 32 minuti di passeggiata, 21 di cyclette, 9 di corsa
1 tazza di latte intero= 25 minuti di passeggiata, 16 di cyclette, 7 di corsa
1 piatto di legumi= 25 minuti di passeggiata, 16 di cyclette, 7 di corsa
1 patata grande= 22 minuti di passeggiata, 14 di cyclette, 6 di corsa
1 bicchiere di vino= 22 minuti di passeggiata, 14 di cyclette, 6 di corsa
1 bicchiere di coca-cola= 20 minuti di passeggiata, 13 di cyclette, 5 di corsa
1 frutto= 11 minuti di passeggiata, 7 di cyclette, 3 di corsa
1 terrina di verdure= 6 minuti di passeggiata, 4 di cyclette, 2 di corsa

La prevenzione del diabete con i farmaci


Recenti ricerche hanno dimostrato che certi farmaci usati per la terapia del diabete tipo 2 (metformina, acarbosio, rosiglitazone, pioglitazone) o dell’obesità (orlistat) sono in grado di prevenire il diabete tipo 2. Al momento, tuttavia, in nessun paese è stato approvato l’uso di farmaci per la prevenzione del diabete tipo 2. In altre parole l’assunzione di un farmaco al fine di prevenire il diabete, se prescritto da un medico, sarebbe a carico del cittadino e non del suo sistema sanitario o assicurativo.